HomeVie maestrecon le Vie Maestre

con le Vie Maestre

Tour attraverso le Vie Maestre Italiane

Scopri le curiosità delle Vie Maestre italiane

ROMA – FIRENZE – VENEZIA – TORINO – NAPOLI  – MILANO  – PALERMO  – SIENA

Roma

Stai per intraprendere un tour a piedi della città di Roma alla scoperta dei suoi monumenti più belli? Hai deciso di affrontare una giornata di shopping selvaggio nella città eterna? Tutto quello che ti serve avere a portata di mano è una borsa capiente e una mappa della città, Meglio se il tutto è disponibile in una cosa sola

La shopper bag T-map Roma sempre con Te

Roma shopper bag t-map
Shopper bag T-map Roma

 “Con la shopper bag T-map Roma, giro per la città e porto tutto con me….senza perdermi nulla, nemmeno la strada di ritorno.

Raccontaci il tuo giro in città  

Via Veneto

  • Nel Rione Ludovisi troviamo via Vittorio Veneto, chiamata comunemente via Veneto,ricorda  la battaglia  vittoriosa  nella prima guerra Mondiale. E’una strada di circa 750 metri che da piazza Barberini arriva fino a porta Pinciana,largo Federico Fellini,di fronte a villa Borghese. Nel XVII secolo precisamente nel 1621 Ludovico Ludovisi, nipote del Papa Gregorio XV, acquistò gli Horti Sallustiani.La sua villa era meta di artisti e studiosi dell’epoca che amavano soffermarsi ad ammirare gli arredi preziosi dell’abitazione, tra questi: Bernini e Buzzi.
  • La storia di via Veneto ha più di 100 anni ma divenne famosa soprattutto negli anni ’50 e ’60 durante i quali la vita mondana romana raggiunse il suo punto di gloria, hotel di lusso, caffè,locali eleganti,frequentati dalle celebrità del cinema, teatro,giornalismo, e della letteratura che avevano fatto dei locali di via Veneto il loro abituale  punto di ritrovo.
  • Fu il regista Federico Fellini che sancì definitamente la fama di via Veneto grazie al film “La dolce Vita”.
  • La strada inizia da piazza Barberini,poi sale  leggermente, sulla destra, possiamo ammirare la fontana delle Api realizzata nel 1644 da Gian Lorenzo Bernini, con la vicina Chiesa di Santa Maria dove c’è il museo e la cripta del Convento Dei Cappuccini, ancora un po’ di strada e arriviamo davanti a palazzo Margherita,sede dell’Ambasciata  degli Stati Uniti, sul lato destro ha sede il Ministero dello Sviluppo Economico, e quello del Lavoro. Chi visita Roma, non può non fare una passeggiata lungo via Veneto
via Veneto Roma
Via Veneto
Roma via Veneto
Targa Federico Fellini

Firenze

Weekend a Firenze non vuoi perderti nulla. Vorresti visitare il Duomo, il Battistero, il Campanile di Giotto e la Cupola del Brunelleschi, ma anche fare shopping nelle piccole botteghe sul Ponte Vecchio? Una camminata lungo i viali del Lungarno e passare le ore a sceglierti un profumo presso l’antica farmacia di Santa Maria Novella? Puoi fare tutto. basta avere con te solo quello che ti serve: una borsa capiente e una mappa della città; meglio se il tutto è disponibile in una cosa sola.

La shopper bag T-map Firenze sempre con Te

Shopper bag T-map firenze
Shopper bag T-map Firenze

      “Con la shopper bag T-map Firenze, giro per la città e porto tutto con me….senza perdermi nulla, nemmeno la strada di ritorno.

Raccontaci il tuo giro in città  

Via Tornabuoni

  • Via Tornabuoni è una lussuosa strada del centro storico di Firenze, che si caratterizza per le più prestigiose maison dell’alta moda e della gioielleria italiana e  internazionale.
  • Prende il nome dalla famiglia Tornabuoni,  una delle più antiche e conosciute di Firenze, la quale nel 1444 si imparentò con la potente famiglia de Medici.  La strada non è soltanto una dedica alle potenti famiglie fiorentine dell’epoca,ma un tributo  a due grandi donne, personaggi importanti della famiglia , Lucrezia, che sposò Piero de’Medici e Giovanna degli Albizi sposa di Lorenzo Tornabuoni.
  • Sulla via troviamo molti edifici tra cui Palazzo Strozzi,uno dei più imponenti e sontuosi del Rinascimento e naturalmente palazzo Tornabuoni.
  • La via inizia da piazza Antinori fino al ponte Santa Trinità, anticamente vi erano i resti delle antiche mura romane e un fiumiciattolo poi deviato e interrato. Nel XII secolo con l’ampliamento della mura cittadine,anche la strda fu ampliata e prese il nome di via dei Legnaiuoli.
  • Sin dal XIII secolo la via fu interessata dalla costruzione di edifici residenziali,torri e logge di notevoli dimensioni. Nel periodo d’oro,in epoca Granducale, la strada fu teatro di cortei di carrozze,parate, giochi, corse di cavalli e partite di pallone con bracciale, gare per arceri e altre manifestazioni.
  • Nel 1565 venne innalzata la colonna di granito che ancora oggi contraddistigue la veduta prospettica della via. Nel 1857 all’altezza di Palazzo Tornabuoni,  dove la strada si ristringeva, per allargarla, fu ridotto di una piccola parte il Palazzo  poi ricostruito con una nuova facciata.
firenze via dei tornabuoni
Via Tornabuoni
firenze palazzo strozzi
Palazzo Strozzi

Venezia

Il Museo Correr, il Peggy Guggenheim, la Fondazione Vedova, un aperitivo all’Harry’s bar, un giro di cicchetti a base di baccalà e tonno. E nel frattempo ti sei pure riempito di maschere e piccoli souvenir in vetro di Murano. Come riuscire a fare tutto senza perdersi nell’intricato labirinto di ponti e calle di Venezia? Tutto quello che ti serve è una borsa capiente e una mappa della città, meglio se il tutto è disponibile in una cosa sola.

La shopper bag T-map Venezia sempre con Te

Shopper bag Venezia
Shopper bag T-map Venezia

      “Con la shopper bag T-map Venezia, giro per la città e porto tutto con me….senza perdermi nulla, nemmeno la strada di ritorno.

Raccontaci il tuo giro in città  

La Strada Nova

  • Venezia ha una storia millenaria di cui è rimasta traccia nel suo tessuto urbano, ricca di fascino, la città sull’acqua è stata la capitale della Serenissima Repubblica di Venezia. Per la peculiarità  urbanistica e per il suo grande patrimonio artistico è universalmente considerata una tra le più belle città del mondo.
  • Il Canal Grande, la grande via d’acqua è l’arteria principale della città. La Strada Nova è un’importante arteria pedonale, costituisce l’asse viario principale del Sestiere di Cannaregio, collega la stazione di Santa Lucia con Rialto, terminando nel campo dei Santi Apostoli.
  • Il suo nome Strada Nova è relativo al solo tratto terminale tra Santa Fosca e il Campo dei Santi Apostoli, nella sua attuale forma, è il risultato di una serie di interventi urbanistici iniziati con gli austriaci, fino ai giorni nostri.
  • Il suo percorso termina  nell’ampio campo dei Santi Apostoli  e lugo il suo percorso si incontrano diverse chiese e sontuosi palazzi  appartenuti  alle più importanti famiglie della Serenissima. Venezia è la meta ambita da tanti turisti italiani e stranieri, una volta visitata, rimarrà  per sempre nel cuore.
venezia strada nova
Strada Nova
Venezia ponte di rialto
Ponte di Rialto

Torino

Una Passeggiata a Torino, partendo dai portici che collegano il Ponte della Gran Madre alla Stazione di Porta Nuova, passando per il Castello, Via Roma e Piazza San Carlo, per poi salire fino in cima alla Mole Antonelliana, ed ancora una capatina al Mercato Balon alla ricerca di quell’oggetto misterioso…per non perderti nulla e neanche la strada di ritorno, tutto quello che ti serve avere a portata di mano è una borsa capiente ed una mappa della città, meglio se il tutto è disponibile in una cosa sola.

La shopper bag T-map Torino sempre con Te

      “Con la shopper bag T-map Torino, giro per la città e porto tutto con me….senza perdermi nulla, nemmeno la strada di ritorno.

Raccontaci il tuo giro in città  

Shopper bag torino
Shopper bag T-map Torino

Via Roma

  • Via Roma ( precedente nome via Nuova) è una delle principali strade del centro storico di Torino, unisce piazza Castello a corso Vittorio Emanuele II.
  • Fu Carlo Emanuele I Savoia  (1562/1630) che  commissionò la realizzazione della strada che percorre parallelamente l’impostazione dell’antica città romana, Julia Augusta Taurinorun, lungo il suo percorso troviamo piazza Carlo Felice, Piazza C.N.L. e piazza San Carlo.
  • Il 29 marzo del 1871 viene dedicata a Roma capitale d’Italia. Nel 1931 per rendere la via più fruibile,vengono eseguite delle modifiche con costruzioni di edifici moderni ed eleganti, aventi portici dotati di una trabeazione e colonne binate.
  • Oggi via Roma è un’importante luogo,nel cuore del centro città, ha un percorso  con eleganti locali, caffè, pasticcerie tipiche della tradizione piemontese, e tanti altre attività  commerciali e  di  pregio.
torino via roma
Via Roma
piazza san carlo torino
Piazza San Carlo

Napoli

Weekend a Napoli, vuoi assaporare la storia e la Tradizione di una delle città più pittoresche d’Italia, fare un giro tra le bancarelle di San Gregorio Armeno ed ammirare l’arte presepiale per poi trovarsi a Spaccanapoli, la via che divide in due la città, proseguire fino al Duomo e scoprire al suo interno il tesoro di San Gennaro; nel frattempo hai fatto una sosta al Caffè Gambrinus in Piazza del Plebiscito

gustando un’autentico caffè ed una calda sfogliatella. Ed ancora ammirare la suggestiva vista del golfo di Napoli dalla collina di Posillipo. Puoi fare tutto, basta avere con te una mappa della città ed una borsa capiente, meglio se il tutto è disponibile in una cosa sola.

La shopper bag T-map Napoli sempre con Te

      “Con la shopper bag T-map Napoli, giro per la città e porto tutto con me….senza perdermi nulla, nemmeno la strada di ritorno.

Raccontaci il tuo giro in città  

Shopper bag T-map Napoli

Via Toledo

  • Nel Quartiere di San Ferdinando di Napoli, troviamo una delle strade principali della città, via Toledo (via Roma) lunga circa 1,2 km, inizia da piazza Dante e termina a piazza Trieste e Trento,nella sequenza della strada, si diramano altre arterie di notevole importanza, con piazze,chiese e palazzi nobiliari, creando una delle tappe dello shopping e della vita culturale della città.
  • Nel 1532 arriva a Napoli il nuovo Vicerè, P. A. de Toledo, da cui,poi la strada prenderà il nome.  Nel 1540 Incarica gli architetti F. Maglione e G. Benincasa di sviluppare un nuovo piano urbanistico della zona, con al centro una nuova strada.
  • Nel corso dei secoli la fama della città e in particolare di via Toledo è accresciuta tramite i viaggi del Grand Tour  che intraprendevono gli intellettuali dell’epoca, tra cui, Goethe,Stendhal.
  • Anche oggi la strada è una delle mete turistiche della città, con un elevato numero di edifici civili e religiosi di interesse storico e architettonico. 
via toledo napoli
Via Toledo
via Toledo Napoli
Via Toledo

Milano

Due giorni a Milano: hai già visitato Brera, vorresti catapultarti in zona Tortona, fare perchè no, anche una capatina in Triennale, ma non sai più dove ti trovi? E poi magari, se c’è ancora tempo ed energia, vorresti fare un salto nel quadrilatero della Moda? Tutto quello che ti serve avere a portata di mano è una borsa capiente ed una mappa della città. Meglio se il tutto è disponibile in una cosa sola.

La shopper bag T-map Milano sempre con Te

      “Con la shopper bag T-map Milano, giro per la città e porto tutto con me….senza perdermi nulla, nemmeno la strada di ritorno.

Raccontaci il tuo giro in città  

Shopper bag T-map Milano

Via Montenapoleone

  • Via Monte Napoleone è una strada lunga 46 m, si trova nel centro città, nella zona del quadrilatero della moda, così chiamato per la presenza di grandi negozi e boutique esclusivi delle grandi firme dell’alta moda.
  • La strada nacque seguendo l’antico tracciato delle mura romane, che seguivano il corso del fiume Seveso, che tuttora scorre sotto il manto stradale.  Fino al XVIII secolo viene indicata sulle mappe della città, come contrada di Sant’Andrea.L’impero austro/ungarico occupava  una parte del nord Italia e Milano, le autorità stabilirono l’ubicazione del Monte di Pietà cittadino, in contrada sant’Andrea, cambiando però il nome, in contrada di Monte di Santa Teresa.
  • La via fu teatro dell’insurrezione contro gli austriaci durante le cinque giornate di Milano. Nel 1800 Napoleone sconfisse gli austriaci, occupò la Lombardia e Milano.
  • La strada mutò ancora nome in contrada del Monte Napoleone, con l’avvento del Regno d’Italia, venne  ribattezzata con il nome attuale, via Monte Napoleone.
  • All’inizio del novecento la strada si carattererizzò sempre più per essere  ambita da molte famiglie benestanti, che vi sì stabilirono con le abitazioni  e le loro  attività,  come  antiquari e gioieglieri. Dal 1950/60 si impone come una delle vie più importanti e di prestigio del commercio e ancora oggi mantiene tutto il suo fascino.  
via montenapoleone milano
Via Montenapoleone
via montenapoleone milano
Via Montenapoleone

Palermo

Una passeggiata a Palermo, nel quartiere medievale per ammirare una suggestiva metropoli dai sapori inconfondibili dei suoi mercati tra la Vucciria e Ballarò e magari fare una visita al teatro Massimo e ai giardini del Parco della favorita, per poi sorprenderti nel Museo delle Marionette con l’arte dei Pupi fino a cercare relax presso la spiaggia di Mondello. Puoi fare tutto, basta avere a portata di mano una mappa della città ed una borsa capiente, meglio se il tutto è disponibile in una cosa sola.

La shopper bag T-map Palermo sempre con Te

      “Con la shopper bag T-map Palermo, giro per la città e porto tutto con me….senza perdermi nulla, nemmeno la strada di ritorno.

Raccontaci il tuo giro in città  

Shopper bag T-map Palermo

Via Maqueda

  • La città di Palermo ha cambiato spesso nome nel corso dei secoli, fu   un  centro  Fenicio tra i più importanti,  chiamato Panormos, anche da Greci e Romani, gli Arabi lo chiamarono Balarm, i Normanni lo modificarono in Balermus.
  • Fu Capitale del Regno di Sicilia nel periodo della dominazione spagnola.
  • Una delle principali strade  storiche della città è via Maqueda, detta la Strada Nuova. Prende il nome dal duca  B. Maqueda, vicerè di Sicilia nel 1598/1601. La strada venne progettata nel 1577  e in seguito realizzata, questo grande rettifilo lungo un chilometro e mezzo, divide in due  la città, da nord a sud, con due porte, la Cardines e la Mauriques intitolate al vicerè e sua moglie.
  • La via si intersica con via Toledo creado una croce nel sistema viario cittadino. L’arteria è  una delle attrattive turistiche della città e molti sono i luoghi di interesse storico e artistico, come, chiese, palazzi, teatri, che abbelliscono questa via, rendendola speciale per i palermitani.       
via maqueda palermo
Via Maqueda
via maqueda palermo
Mappa Palermo Antica

Siena

Due giorni a Siena. Anche se soffri di vertigini, non vedi l’ora di salire sulla Torre del Mangia per ammirare la magnifica piazza a forma di conchiglia di Piazza del Campo, di avventurarti per i vicoli della città alla ricerca di quel ristorantino di cui ti hanno parlato tanto, per gustare finalmente una succulenta chianina. E ancora, di fare incetta di olio, salumi, pecorini e bottiglie di buonissimo Chianti. Tutto quello che ti serve è una borsa resistente e leggera e una mappa della città. Meglio se il tutto è disponibile in una cosa sola.

La shopper bag T-map Siena sempre con Te

      “Con la shopper bag T-map Siena, giro per la città e porto tutto con me….senza perdermi nulla, nemmeno la strada di ritorno.

Raccontaci il tuo giro in città  

Shopper bag T-map Siena

Via di Città

  • Siena è conosciuta nel mondo, oltre al celebre Palio, anche per il suo ingente patrimonio storico, artistico, paesaggistico e la sua conformazione medievale nell’arredo urbano.
  • Come entità risale al periodo etrusco e poi colonia romana, al tempo di Augusto era nota come Saena Julia, la strada prende il nome attuale dall’uso antico di chiamare questa parte della dell’abitato “Città” per essere il nucleo più antico della “Civitas Romana”  Siena è edificata su tre colli e tre sono le strade che suddividono l’impianto urbanistico
  • Il triventum è l’antico nome del principale incrocio viario della città, dove transitava la via Francigena e dove c’è l’intersezione di Banchi di Sotto, Banchi di Sopra e Via di Città. 
  • L’arteria denominata Via di Città è la più elegante e prestigiosa delle tre strade, anticamente era chiamata via Galgaria per la presenza di calzolai e per la lavorazione del cuoio, la strada conduce sulla sommità di uno dei tre colli su cui si espande Siena.
  • La Via di Città è una delle tre direttrici fondamentali del centro storico, è fiancheggiata da aristocratiche e imponenti  residenze delle più note famiglie senesi del medioevo. La strada conduce verso la piazzetta dei Quattro Cantoni, cuore della contrada dell’Aquila, dove si intersicano le principali strade che erano il ritrovo della nobiltà cittadina nel periodo del XV secolo, ma lo sono ancora oggi.
Via di città Siena
Illustrazione Via di Città A.Maffei
Siena via principale
Via di Città
+1
Translate »
  • No products in the cart.