HomePersonaggi illustricon i personaggi illustri

con i personaggi illustri

Tour attraverso i personaggi Illustri Italiani

Scopri le curiosità dei personaggi illustri del Patrimonio Italiano fino ad oggi…e annotale sul tuo taccuino T-map da portare sempre con te.

DANTE ALIGHIERI– LEONARDO DA VINCI – RAFFAELLO SANZIO  – GIACOMO LEOPARDI – CRISTOFORO COLOMBO – MARIA MONTESSORI – RITA LEVI MONTALCINI

Roma

Quando viaggi, ami scrivere ed annotare pensieri, massime e citazioni?

A Roma ne scoprirai molte, sul frontone del Pantheon, sugli obelischi delle piazze, sulle volte delle maestose navate di San Pietro.

Anche per annotare gli indirizzi segreti dello shopping, i piatti tipici delle sue goderecce trattorie. Tutto quello che ti serve avere è un quaderno ed una mappa meglio se il tutto è disponibile in una cosa sola.

Taccuino T-map Roma sempre con Te

taccuino roma con ragazza
Taccuino T-map Roma

      “Con il Taccuino T-map Roma, annoto le mie idee, i miei disegni  scrivendo gli indirizzi dei maggiori monumenti della città.”

Raccontaci le tue idee    

Maria Montessori

  • Maria Montessori nasce a Chiaravalle /Ancona il 31/8/1870 e muore nella città di Noordwijk in Olanda il 6/5/1952.
  • Educatrice,pedagogista,filosofa,medico, neuropsichiatra  infantile e scienziata, nota a livello internazionale per il metodo educativo che prende il suo nome (Metodo Montessori), adottato in migliaia di scuole materne,elementari,medie e superiori in tutto il mondo.
  • Nella concezione di Maria Montessori, l’educazione non è un episodio della vita: essa dovrebbe cominciare con la nascita e durare così a lungo come la vita stessa. L’educazione è concepita da lei non soltanto come una “trasmissione di cultura”, ma piuttosto come un aiuto alla vita in tutte le sue espressioni” (Mario M. Montessori). 
  • Fu tra le prime donne a laurearsi in medicina in Italia. Contribuì con il suo impegno all’emancipazione femminile. Nel 1913 si trasferisce a New York, poi nel ’14 in Spagna, rientra in Italia nel 1924.  Nel 1934 si reca in India con il figlio Mario, ma allo scoppio del conflitto della seconda guerra mondiale,  vengono carcerati a causa dell’appartenenza a una nazione in guerra, sono rilasciati nell 1945/46, rientrano in Europa, e poi nel 1947 tornano in Italia. 
Maria Montessori
Maria Montessori
casa natale montessori
Casa Natale M.Montessori
educazione cosmica
educazione Cosmica

Firenze

Nella città d’arte, culla del Rinascimento ci si sente tutti un pò artisti. Per visitare la città cogliendo la bellezza dei suoi scorci, annotando i suoi indirizzi segreti e riproducendo la meraviglia delle sue opere, tutto quello di cui hai bisogno è un taccuino resistente e una cartina della città, meglio se il tutto è disponibile in una cosa sola.

Taccuino T-map Firenze sempre con Te

taccuino firenze con ragazza
Taccuino T-map Firenze

      “Con il Taccuino T-map Firenze, annoto le mie idee, i miei disegni  scrivendo gli indirizzi dei maggiori monumenti della città.”

Raccontaci le tue idee    

Dante Alighieri

  • Nasce a Firenze nel 1265 e muore nel 1321 a Ravenna. Dante è il sommo poeta italiano che più di ogni altro raccolse in sè l’impegno, la virtù, i vizi, le fortune della patria di quel periodo storico. Fu uomo d’azione e di lettere, esule, ramingo, povero, trovando nelle avversità nuove forze e nuova gloria, era portato verso le passioni ardenti, fuori dalla moderazione che aveva nella sua grande mente. Il suo pensiero fu sempre accompagnato lungo tutta la vita dall’amore verso una futura Italia e possiamo dire fu un precursore nel cocepire l’unione  nazionale, ed essere un italiano ante litteram.
  • Poeta, letterato, politico, studioso di filosofia e teologia, Dante rappresenta un’intera cultura, quella che si andava formando a partire dal XII secolo quando, sulla scorta di nuovi saperi provenienti dal mondo greco/bizantino e arabo, l’occidente latino acquisì, un sapere ancora sconosciuto. Stringe amicizia con i giovani poeti che si fanno chiamare “stilnovisti”. A 20 anni si sposa con Gemma Donati, da cui avrà 4 figli. Nel 1292 inizia a scrivere “La vita Nuova“, nel 1300 viene eletto tra i sei “Priori” che amministrano Firenze.
  • La lotta aspra tra Guelfi e Ghibellini infuria, la vittoria finale è a favore del Papa Bonifacio VIII. A partire dal 1304 Dante è costretto all’esilio, vagherà per città e Corti secondo le opportunità che gli si offriranno. Nel 1319 è invitato a Ravenna da Guido da Polenta, Signore della città. Viene inviato a Venezia come ambasciatore, al suo ritorno viene colpito dalla malaria e all’età di 56 anni muore. Viene sepolto a Ravenna dove si trova la sua tomba. Per la sua attività artistica Dante viene considerato il padre della lingua italiana.
  • L’opera che ha consegnato a Dante una fama imperitura è la Commedia   dove  descrive  un viaggio che egli avrebbe compiuto insieme al poeta Virgilio, nei tre regni dell’oltretomba : Inferno, Purgatorio e Paradiso. Chiamata poi La Divina Commedia,  resta una delle opere letterarie più lette e commentate a livello internazionale.
Dante Alighieri
Dante Alighieri
Ritratto Dante Alighieri
De vulgari eloquentia
De Vulgari Eloquentia
Dante Alighieri
Rappresentazione Divina Commedia

Venezia

Il numero e la descrizione dei pezzi di soprammobili in vetro di  Murano, la ricetta del baccalà mantecato con polenta bianca narrata dal vecchio proprietario di un cicchetto del quartiere Dorsoduro; stai visitando Venezia e non vuoi perderti e dimenticare nulla, nemmeno la strada per ritornare all’hotel. Tutto quello di cui hai bisogno è un quaderno su cui scrivere e una cartina. Meglio se uniti in una cosa sola .

Taccuino T-map Venezia sempre con Te

taccuino venezia con ragazza
Taccuino T-map Venezia

      “Con il Taccuino T-map Venezia, annoto le mie idee, i miei disegni  scrivendo gli indirizzi dei maggiori monumenti della città.”

Raccontaci le tue idee    

Marco Polo

  • Marco Polo è stato un grande esploratore e uno dei più grandi viaggiatori di tutti i tempi. È ricordato per essere stato il primo europeo ad aver raggiunto la Cina e il lontano Oriente, dal Tibet all’odierno Myanmar (o Birmania). Da questa sua esperienza scrisse un libro famoso, Il Milione, in cui raccontava ai suoi contemporanei le sconosciute meraviglie che vide.
  • Marco Polo nacque a Venezia nel 1254, e in quella città morì l’8 gennaio del 1324.
  • Marco Polo  partì da Venezia, nel 1271, assieme con il padre Niccolò e lo zio Matteo per raggiungere il Catai , una remota regione della Cina occidentale, attraversando piste conosciute come “la Via della seta”.
Venezia Marco Polo
Marco Polo
Venezia Marco Polo
Viaggi di Marco Polo
Marco Polo Il milione
Il Milione di Marco Polo
mappa di Marco Polo
Il viaggio di Marco Polo

Siena

Hai deciso di assistere al Palio e annotarti tutto, minuto per minuto, con dovizia di particolari per immortalare questo storico evento. Quello che ti serve avere a portata di mano è un taccuino pratico e compatto. 

Taccuino T-map Siena sempre con Te

taccuino siena con ragazza
Taccuino T-map Siena

      “Con il Taccuino T-map Siena, annoto le mie idee, i miei disegni  scrivendo gli indirizzi dei maggiori monumenti della città.”

Raccontaci le tue idee    

Raffaello

  • Nasce a Urbino il 6 aprile del 1483 e muore a Roma il 6 aprile del 1520. Pittore e achitetto tra i più celebri del Rinascimento è considerato uno dei più grandi artisti d’ogni tempo, la sua opera è stata una guida e spunto fondamentale per i pittori delle generazioni a venire, questo linguaggio artistico fu chiamato “manierismo”.
  • Nel periodo in cui nacque Raffaello, Urbino era una città e un centro artistico molto importante sia in Italia che in Europa. Potè studiare e documentarsi sulle opere di grandi pittori dell’epoca. Nella bottega del padre apprese le nozioni di base delle tecniche artistiche. Ancora giovanissimo frequentò la bottega del maestro Perugino, pittore molto noto e apprezzato per le sue opere. Alcuni anni dopo inizia a lavorare e a farsi apprezzare per la sua grande bravura pittorica, con il tempo la fama di Raffaello comincia a farsi conoscere in tutta l’Umbria, facendone uno dei più richiesti pittori. Alcune opere di quel periodo si trovano a Città di Castello e Perugia, ha lavorato anche a Siena e Firenze.
  • Verso il 1508 per il venticinquenne Raffaello arriva la chiamata da Roma dal Papa Giulio II che cambiò la sua vita. A Roma, in Vaticano, Raffaello realizzò opere celeberrime, sia affreschi che dipinti. Come architetto ha progettato e realizzato molte opere all’insegna di una notevole originalità, dedicandosi con particolare impegno al cantire di S.Pietro  da lui diretto. Causa una  febbre continua e acuta provocata dal troppo impegno nel  lavoro e nella vita a soli 37 anni  muore, viene sepolto al Pantheon a Roma. Le sue opere oltre che in Italia si trovano nei  più importanti musei del mondo
Raffaello
Raffaello Sanzio
La scuola di Atene
La scuola di Atene
Resurrezione di Raffaello
Resurrezione
Raffaello Sanzio
Sposalizio della Vergine

Milano

Vorresti fare una capatina a Brera, Corso Vercelli e in zona Navigli, alla ricerca di qualche oggetto di design d’autore. Per aggirarti veloce e agile, hai bisogno di un taccuino compatto e leggero e di una cartina del centro. Meglio se il tutto è disponibile in una cosa sola.

Taccuino T-map Milano sempre con Te

taccuino milano con ragazza
Taccuino T-map Milano

“Con il Taccuino T-map Milano, annoto le mie idee, i miei disegni  scrivendo gli indirizzi dei maggiori monumenti della città.”

Raccontaci le tue idee    

Leonardo Da Vinci

  • Nasce il 15 aprile del 1452 ad Archiano, e muore il 2 maggio del 1519 ad Ambois in Francia. Figlio primogenito del notaio Piero da Vinci da cui prende il nome.
  • Artista,inventore,scienziato,filosofo,architetto,pittore,disegnatore,scenografo,anatomista, botanico,musicista,ingegnere,progettista, è considerato uomo di grande ingegno e talento universale del Rinascimento italiano, è  uno dei più grandi geni dell’umanità, incarnò in pieno lo spirito della sua epoca,elevandolo alle maggiori forme espressive nei più disparati campi dell’arte e della conoscenza.
  • In giovane età, nel 1469, viene avviato dal padre, nella bottega del grande pittore Andrea Verrocchio, uno dei più importanti di Firenze.
  • Nel 1478  intraprende  la professione di pittore  realizzando dei bellissimi dipinti raffiguranti la Madonna con bambino, facendosi  apprezzare per la bellezza delle opere, dai nobili  fiorentini,  questo gli permise di avvicinare la famiglia dei Signori di Firenze i Medici.
  • Nel 1482  Leonardo si trasferisce a Milano presso il duca Ludovico il Moro. Nel 1483 gli  commissionarono una Pala d’Altare per la chiesa di San Francesco Grande. Prosegue gli studi di matematica,  progetta macchine militari e la messa a punto di varie tecnologie, dipinge diversi ritratti  per  dei  facoltosi uomini e  dame di Milano. Le commissioni si fecero sempre più frequenti, accresendo la fama di Leonardo per il suo artistico lavoro.
  • Nel 1490 andò a Pavia per una consulenza e risalgono a quel periodo gli studi di anatomia da cui trasse ispirazione per il  disegnò “L’uomo Vitruviano”. Nel 1494 ricevette una commissione da parte dei monaci del convento di Santa Maria delle Grazie per un affresco da realizzare nel refettorio, raffigurante l’ultima cena di Gesù. In questa opera Leonardo si impegnò molto realizzando un capolavoro che tutti conoscono, anche se ha avuto diverse difficoltà tecniche nella realizzazione. Causa la guerra e l’occupazione  di Milano da parte dei soldati francesi, costrinsero  Leonardo a peregrinazioni e viaggi in diverse città, Urbino,  Mantova, Roma, era tormentato da problemi economici e bisognoso di lavorare, nel 1501, accetta la proposta da parte di Cesare Borgia signore di Cesena con l’incarico di architetto e ingegnere militare. Nel 1503 torna a Firenze su richiesta del Gonfaloniere  Pier Soderini, gli viene commissionata una grande opera che deve raffigurare la vittoria dell’esercito fiorentino su quelli milanese. Il disegno preparatorio Leonardo lo esegue su cartone ma purtoppo l’affresco non verra realizzato a causa di problemi tecnici.
  • Nel 1479 dipinse un’altro capolavoro, il ritratto di Monna Lisa,  “La Gioconda” divenuto il più famoso al mondo.Nel 1517 si sposta in Francia presso il re Francesco I con l’incarico di architetto di Corte, nel 1519 muore nella residenza del castello Cioux presso Amboise.  
Leonardo Da Vinci
Leonardo da Vinci
Uomo Vitruviano di Leonardo
L'uomo Vitruviano
Monna Lisa
La Gioconda
dama con ermellino
Dama con l'ermellino

Torino

Hai visitato il Museo Egizio, ma vuoi catapultarti nella Torino Medievale, da Via Po a Palazzo Madama dove si dice che abitino ancora due fantasmi e respirare un’aria misteriosa che avvolge la città alla scoperta di particolari insoliti ed enigmatici. Tutto quello di cui hai bisogno è un taccuino per annotare tutti i particolari ed una cartina della città, meglio se il tutto è disponibile in una cosa sola.

Taccuino T-map Torino sempre con Te

taccuino torino con ragazza
Taccuino T-map Torino

“Con il Taccuino T-map Torino, annoto le mie idee, i miei disegni  scrivendo gli indirizzi dei maggiori monumenti della città.”

Raccontaci le tue idee    

Rita Levi Montalcini

  • Nasce a Torino il 22 aprile del 1909 e muore a Roma il 30 dicembre del 2012. Frequenta l’Università degli studi di Torino presso l’istituto di anatomia umana.
  • Nel 1936 consegue la laurea in medicina,iniziando sin da allora gli studi sul sistema nervoso, che avrebbe svuluppato con rilevanti risutati lungo tutta la sua  carriera di ricercatrice.
  • Causa le leggi razziali del 1938 non può continuare gli studi in Italia, si trasferisce in Belgio dove frequenta un laboratorio neurologico. Nel 1944/45 presta servizio presso la Croce Rossa  in un campo di rifugiati,  diventa assistente alla cattreda di anatomia di Torino,nel 1947 collabora con il professore V. Hamburger, della Washington University   di  St. Louis,  sulla sperimentazione delle relazioni tra neurosviluppo e periferia organica, rimane negli USA per trenta anni dedicandosi allo studio dello sviluppo del sistema nervoso,  arrivando alla scoperta del NGF una proteina delle cellule nervose.
  • La sua carriera universitaria e di ricerca si è svolta tra gli USA e l’Italia. Nel 1986 la neurobiologa Rita Levi Montalcini viene insignita del premio Nobel per la medicina. Numerose sono le cariche prestigiose ricoperte e  i riconoscimenti  a lei conferiti in Italia e all’estero.Nel 2001 e stata nominata senatrice a vita per i suoi meriti scentifici e sociali.
  • Una delle sue tante citazioni ” Bisogna dire ai giovani quanto sono stati fortunati a nascere in questo Paese che è l’Italia.
rita levi montalcini
Rita Levi Montalcini
rita levi montalcini
Rita Levi Montalcini
Rita Levi Montalcini
100 anni Rita Levi Montalcini

Napoli

Nella Città di Pulcinella ci si sente tutti un pò a teatro, e Napoli è la città per eccellenza per la nascita di grandi artisti come Totò ed Eduardo; se vuoi scoprire i luoghi che hanno dato spunto alle loro commedie puoi fare un giro tra i vicoli e le maschere del centro storico; per non perderti nessun particolare tutto ciò di cui hai bisogno è un taccuino resistente ed una cartina della città. Meglio se il tutto disponibile in una cosa sola; Taccuino T-map Napoli.

Taccuino T-map Napoli sempre con Te

taccuino napoli con ragazza
Taccuino T-map Napoli

“Con il Taccuino T-map Napoli, annoto le mie idee, i miei disegni  scrivendo gli indirizzi dei maggiori monumenti della città.”

Raccontaci le tue idee    

Giacomo Leopardi

  • Nasce a Recanati il 29 giugno del 1798 e muore a Napoli il 14 giugno del 1837. Poeta,filosofo,scrittore,filologo  è ritenuto uno dei maggiori poeti dell’Ottocento italiano e una delle più importanti figure della letteratura mondiale,magnifica espressione del romanticismo letterario.
  • Leopardi  inizialmente è un sostenitore del classicismo,ispirato alle opere dell’antichità greco/romana, ammirata nella lettura dei poeti antichi, approdò al romanticismo dopo la scoperta dei poeti romantici europei.
  • Dal 1817 iniziò a mettere insieme gli appunti e le annotazioni destinati a costruire l’opera “Zibaldone dei pensieri”, opera filosofica al quale lavorò intensamente fino al 1832. Seguire il percorso della grande produzione letteraria di Leopardi, vuol dire seguire il corso della vita e comprendere il suo mondo interiore.
  • Nel 1833 si trasferisce a Napoli, dove compone alcune opere. Nel 1836,scoppia il colera e per sfuggire alla minaccia del contagio si trasferisce alle falde del Vesuvio, ma nel 1837 a causa delle sue precarie condizioni di salute e per l’aggravarsi dei mali che già da tempo lo affliggevano, a soli 39 anni muore.    
Giacomo Leopardi
Giacomo Leopardi
Recanati Biblioteca Leopardi
Biblioteca a Recanati

Palermo

Quando viaggi ami scrivere pensieri, massime e citazioni? A Palermo ne scoprirai di belle tra gli edifici di stile arabo e normanno della Cappella Palatina e le meraviglie architettoniche dell’epoca greco romana dei resti della Villa Bonanno a Piazza Vittori; tutto quello che ti serve avere a portata di mano è una cartina della città ed un pratico taccuino, meglio se il tutto è disponibile in una cosa sola.

Taccuino T-map Palermo sempre con Te

ragazza con taccuino palermo
Taccuino T-map Palermo

“Con il Taccuino T-map Palermo, annoto le mie idee, i miei disegni  scrivendo gli indirizzi dei maggiori monumenti della città.”

Raccontaci le tue idee    

Luigi Pirandello

  • Nacque il 28 giugno 1867 ad Agrigento, fin da piccolo mostrò una particolare passione per la letteratura, pubblicando a soli undici anni la sua prima opera “Barbaro”, andata perduta.
  • Diplomato in studi classici, si iscrisse all’università di filologia romanza a Palermo. Si laureò nel 1891, a Bonn, importante centro culturale, entrando in contatto con importanti intellettuali del periodo, tra cui Hermann Usener.
  • Pirandello ottenne, il 1897, la cattedra di stilistica in una scuola femminile, ricoprendo il ruolo fino al 1922. In questi anni, per far fronte anche a problemi finanziari, lo scrittore diede lezioni private di italiano e tedesco. Dopo la pubblicazione di diverse opere senza successo, il 1904 pubblicò “Il fu Mattia Pascal“, ottenendo approvazioni dal pubblico, ma non dalla critica.
  • Il vero successo di Luigi Pirandello arrivò nel 1922 quando si dedicò completamente al teatro, chiamato “teatro dello specchio”, in cui lo scrittore rappresenta una realtà cruda della situazione sociale italiana, per spingere il pubblico a migliorarsi.
  • Tra gli anni ’20 e gli anni ’30 Pirandello elaborò opere teatrali di successo, tra cui “Sei personaggi in cerca d’autore”, “Così è (se vi pare)” e “Sogno, ma forse no”.
  • Durante il 1925 fondò la Compagna del Teatro d’Arte di Roma, e in questo periodo le sue opere ottennero successo anche a livello mondiale, venendo rappresentate anche a Broadway.
  • Luigi Pirandello fu il drammaturgo di maggior fama mondiale, ottenendo nel 1934 il premio Nobel per la letteratura. Contemporaneamente all’attività teatrale continuò la sua carriera come scrittore, pubblicando un altro romanzo di successo “Uno, nessuno e centomila“.Luigi Pirandello morì il 10 dicembre 1936 a 69 anni,
Pirandello
Luigi Pirandello
uno nessuno centomila
Uno Nessuno Centomila
0
Translate »
  • No products in the cart.